Casi clinici Vet

Apis

UN CASO DI LEISHMANIOSI CANINA TRATTATO CON LA MEDICINA OMEOPATICA

Dott.ssa Francesca Pisseri

Kuky, cane maschio meticcio di piccola taglia,età 9 anni.

Prima visita giugno 1999, il cane è affetto da  Leishmaniosi con sintomatologia oculare e cutanea,il protidogramma è alterato e presenta ipergammaglobulinemia e ipoalbuminemia.

Presenta una uveite a sinistra con completa opacizzazione del cristallino, nell'occhio destro vi è un precipitato cheratico che tende ad aumentare progressivamente.

A livello cutaneo presenta forfora e prurito, soprattutto sulla testa, e linfoadenomegalia generalizzata.

Chiedo del carattere di Kuky e i proprietari mi dicono che è un cane tranquillo, sta sempre con la signora, è il cocco di casa, è trattato come un bambino, dorme nel letto con lei. La signora si fa obbedire da Kuky, mentre gli altri di casa lo viziano. Infatti alla signora non chiede niente, se vuole i capricci va dal marito, e finchè non gli da quello che chiede sta lì e non si muove.

Spinge il nipote col muso dove sono i biscotti per ottenerli, e insiste finchè non glieli da.

Al contrario, se la signora gli dice "no" se ne va.

Si arrabbia quando qualcuno si avvicina alla signora, anche quelli di famiglia, è molto geloso di lei.

Non considera gli altri cani, corre dietro ai gatti e li scansa col muso.

Cammina dritto, impettito.

Abbaia agli estranei e li evita. Non da confidenza a nessuno.

Non può vedere il loro cognato da sempre, non si sa il motivo.

Gli piace annusare e infilarsi nei cespugli.

La domenica alle 11 sa che il proprietario deve portarlo fuori e piange, è preciso, la mattina dei giorni feriali alle 8,30 chiede di uscire.

Mette il muso nelle borse della spesa, è curioso.

Quando deve fare il bagno lo percepisce prima e si nasconde nel punto piu' irraggiungibile della casa poi sta fermo.

Distrugge le sue cose ( pallette, ecc.), gli piace molto rosicchiare.

E' tranquillo solo con lei, se per esempio lo porta la figlia dal veterinario è piu' timido.

Alla signora obbedisce per qualunque cosa.

Soffre molto il caldo, cerca l' ombra. Se piove vuole rientrare subito a casa.

Sente molto quando ci sono le femmine in calore.

Porta i sassi dal parco a casa. E' possessivo con le sue cose, non è possibile levargliele.

Se ha l' osso del bollito nessuno si può avvicinare." E' padrone in casa sua, non vuole nessuno in casa", hanno provato a portare un gattino ma non lo voleva.

Cerca di arrivare alla gabbia degli uccelli, salta come una molla.

Ogni tanto si sveglia la notte e urina per terra.

Quando è nata la nipotina faceva la guardia alla culla, nessuno poteva avvicinarsi.

Ha il suo posto dove defeca, se non lo porta lì non la fa, in assoluto.

Se lo portano fuori dal suo ambiente presenta molta ansia e agitazione.

Gli piace molto essere coccolato, le viene a cercare.

Gli dicono " che sei, figlio di abbruzzesi?, è tosto", nel senso che è ostinato, per esempio si fissa con un orsacchiotto poi lo distrugge, tende a distruggere i pelouche.

Durante la visita non sta un attimo fermo, gira e annusa, poi punta un pupazzetto in alto e comincia ad abbaiare senza che si riesca a farlo smettere.

Prescrivo Apis Mellifica 200 K una volta la settimana per 2 mesi.

Nei giorni successivi alla somministrazione del rimedio ha avuto una dermatite purulenta regredita spontaneamente.

Li vedo dopo due mesi e mi dicono che Kuky è piu' calmo, il mantello è migliorato. Linfonodi nella norma, occhi stabili, migliorato il protidogramma, che si stabilizza. Non ha piu' fatto pipì la notte.

Prescrivo Apis 0,6 Lm, una somministrazione quotidiana a cicli di 3 settimane, intervallate da una settimana di sospensione.

A novembre 2000 le analisi continuano ad essere perfette e Kuky sta bene.

Vista la stabilità della situazione decido di sospendere il rimedio e prescrivo un placebo.

Dopo circa un mese Kuky presenta forte prurito, linfoadenomengalia, peggioramento notevole dell' occhio sinistro ( glaucoma), ipotonia muscolare, episodi di poliuria e polidipsia. E' nervoso, abbaia per nulla, dorme in modo eccessivo. Il protidogramma è peggiorato : albumine piu' basse e innalzamento delle beta globuline ( riacutizzazione della Leishmaniosi), rapporto a/g 0,83.

Prescrivo Apis 0,18 Lm a cicli di 3 settimane . In due mesi la situazione rientra completamente e si normalizzano le analisi ( rapp a/g 1,27).

Nel 2004 la Leishmaniosi è stabile pur essendo ancora positivo il titolo anticorpale.

ANALISI DEL CASO :

i temi che emergono da un attento studio del caso clinico sono :

-forte affettività rivolta a tutta la famiglia e attaccamento particolare a una figura femminile (la signora), tale figura femminile è molto amata e al tempo stesso molto rispettata

-famiglia: l' attenzione è rivolta essenzialmente alla famiglia ( non gli interessano i cani, o gli estranei)

-testardo, volitivo, vuole ottenere ciò che desidera, ubbidisce solo alla figura di riferimento femminile

-       gelosia, possessività ( per gli oggetti, i familiari)

-       territorialità

-       pignoleria ( orari, luoghi per i bisogni, ecc)

-       avversione all' acqua: al bagno, alla pioggia, ecc

-       tendenza distruttiva  con gli oggetti)

Tali temi sono caratteristici del rimedio omeopatico Apis Mellifica,da ricordare che il rimedio ha un forte tropismo oculare.

La presenza del 'capo riconosciuto' è fondamentale per l'equilibrio dell'animale Apis: il ruolo del boss, gerarchicamente adottato, ha una funzione rassicurante: Kuky è tranquillo solo con la padrona. Se, per esempio, è la figlia a portarlo dal veterinario, è piu' timido.

Se lo portano fuori dal suo ambiente, presenta molta ansia e agitazione. Se lei si nasconde, la cerca.

Nel caso dei soggetti Apis la figura di riferimento è spesso femminile.

Sintomi repertoriali :

MIND; CAREFULNESS

MIND; OBSTINATE, headstrong

MIND; JEALOUSY

GENERALITIES; BATHING, washing; agg.

EYE: inflammation, gen.

Repertorizzazione: vedi tabella.

Copryright: il materiale del presente scritto può essere riprodotto e modificato a patto di citare l' autore e la fonte, non può essere usato a scopi commerciali se non in base a specifico accordo con l' autore, e deve essere condiviso con la stessa licenza d' uso, in base alla licenza Creative Commons Attribuzione-Non Commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0.