Casi clinici Vet

Ign.

Nana, cavallo purosangue inglese,femmina, 2 anni

Francesca Pisseri. Medico Veterinario Omeopata

 

Arrivata dall'Irlanda in ottobre 1996, ossatura fine.

Ha avuto tre blocchi muscolari dovuti ad errori alimentari.

Prima visita marzo '97. Motivo della visita: tensione durante l' allenamento.

La cavalla infatti va frequentemente in apnea quando le viene richiesto lo sforzo, non coordina bene la respirazione con l'attività fisica; durante il galoppo non è mai rilassata. Ciò non consente un adeguato allenamento e quindi l’ inizio della attività sportiva.

 

Presenta dei tic a carico della testa e degli arti anteriori, tali movimenti iniziano più frequentemente fuori dal box; aumentano quando piove e quando c'è vento, diminuiscono dopo un lavoro duro.

L'allenatore dice che Nana è una cavalla grintosa, ha voglia di fare, ha amor proprio.

Regge bene l'allenamento, ciononostante le sue manifestazioni patologiche sono peggiorate da quando lavora di più.

Il fantino riferisce che galoppando risponde molto bene ai comandi, al passo e al trotto è invece pericolosa perché tende a fare di testa sua, vuole comandare lei.

 

Non vuole essere ferrata a destra, non accetta iniezioni né medicine in bocca, non vuole essere toccata dal garrese in giù; se ci si avvicina per una carezza mette le orecchie indietro e guarda minacciosa.

Lei si avvicina alle persone, è curiosa, odora, accetta le carezze dopo che si è avvicinata.

 

Per qualunque manualità è necessario metterle il torcinaso.

Si lascia mettere la sella senza problemi, a volte non vuole le briglie mentre passano sulle orecchie.

Se sente dei rumori si alza di scatto, sussulta anche per piccoli rumori.

È una mangiona, chiama il cibo, devono lasciarle la cavezza per darle da mangiare, altrimenti sgroppa di entusiasmo ed è pericolosa.

 

Puntigliosa, un giorno fu sedata per la ferratura, il giorno successivo non voleva neanche le carote.

Secondo l'allenatore è lucida e capisce le situazioni.

Cambia repentinamente di umore, soprattutto quando viene contrariata.

Apprende velocemente solo dopo aver accettato di compiere l'azione richiesta.

L'uomo di scuderia dice:" è lunatica, va presa con le buone, con le carote".

La vedo uscire al passo: ha un aspetto maturo, rilassato, equilibrato; dopo che l'allenatore la contraria cambia completamente: i suoi movimenti sono a scatti, le orecchie indietro, movimenti ripetitivi con la testa, non vuole tornare nel box.

 

L' analisi

del caso deriva dalla valutazione combinata delle informazioni riferite dalle tre persone e quelle che provengono dall' osservazione diretta, a tali informazioni si da diverso valore tenendo conto delle varie angolazioni di osservazione.

La cavalla è estremamente sensibile a tutti gli stimoli esterni ( rumori, tocco) a cui reagisce con spasmi(gola), contratture(muscoli scheletrici), "rigidità" comportamentali.

 

Non tollera la contraddizione ( riferito e osservazione diretta ) che aggrava i suoi sintomi.

Brava nel lavoro ma non mostra competitività, l' impegno migliora i suoi tic.

Mostra però di soffrire durante il lavoro: non fa entrare aria nei polmoni durante lo sforzo fisico.

Viene definita una cavalla di carattere, a me pare un soggetto che soffre una condizione non adatta a lui, lo dimostrano le sue reazioni non equilibrate all' ambiente.

 

Il suo umore cambia repentinamente, vi è quindi instabilità emotiva.

 

Sul repertorio Synthesis 5 ed. abbiamo cercato i sintomi:

intollerante alla contraddizione, aggravata dalla contraddizione, umore mutevole, si offende facilmente, arresto della respirazione.

Si prescrive (in base ai sintomi e ai temi emersi) Ignatia Amara MCH, due volte a distanza di 24 ore.

Dopo cinque giorni presenta dei pomfi cutanei diffusi che spontaneamente regrediscono, gradualmente vi è un miglioramento comportamentale, la scomparsa dei tic, un maggiore rilassamento generale e una adeguata respirazione durante l'attività sportiva.

Accetta di essere avvicinata e coccolata anche se non è lei a prendere l’iniziativa, per la prima volta cerca un’ altra cavalla.

Nana arriva prima al debutto e ha in seguito una ottima carriera sportiva.

Si sono verificati diversi blocchi muscolari presentatisi dopo una corsa.

In alcuni periodi Nana era stanca e svogliata, in altri periodi particolarmente nervosa.

È stato periodicamente somministrato il suo rimedio al quale ha sempre risposto con un miglioramento.